Una petizione per la libertà di scegliere la Buona Scuola Pubblica, Paritaria o Statale

Riceviamo dalla FIDAE l'invito a comunicare alle famiglie la seguente proposta.
Per legge dello Stato Italiano "il sistema nazionale di istruzione" è costituito dalle scuole statali e dalle scuole paritarie private e degli enti locali (L. 62/2000 - Legge Berlinguer). Ogni scuola pubblica, paritaria o statale, ha la sua identità, espressa dal Piano dell’Offerta Formativa. Io Genitore devo poter scegliere la migliore scuola per mio figlio/a in una pluralità di offerta formativa. Secondo la Costituzione Italiana e in tutti i Paesi europei (tranne la Grecia e l’Italia) il genitore deve avere questa libertà di scelta educativa.
Pago le tasse con cui lo Stato finanzia anche il sistema nazionale di istruzione ma, se non sono più che benestante, non posso scegliere: se scelgo la scuola pubblica paritaria devo pagare. Ma così di fatto pago due volte: pago le tasse per il servizio pubblico della scuola paritaria e pago anche la retta scolastica della stessa scuola.
Oltre tutto, il costo per singolo alunno delle scuole pubbliche statali (dalla primaria alle superiori) si aggira sugli 8000,00 euro. Il costo medio della retta di una scuola pubblica paritaria è la metà.
Con questa petizione chiediamo al Premier Renzi e al Ministro Giannini:
1) Da subito: che nel Decreto sulla “Buona Scuola” sia sancita la possibilità per le famiglie che scelgono le scuole pubbliche paritarie di detrarre dalle tasse il costo annuo della retta scolastica tout court.
2) Nei prossimi mesi: che si determini il costo standard per alunno e si utilizzi quel criterio per finanziare tutte le scuole pubbliche (statali, paritarie e degli enti locali) per mettere chiunque in condizione di scegliere la migliore scuola pubblica per i propri figli, tra statale, paritaria o degli enti locali.
3) Che lo Stato provveda ad un intelligente piano di valutazione, affinchè tutte le scuole pubbliche, paritarie e statali, siano buone scuole. E chiuda o faccia rinnovare radicalmente le scuole pessime, statali, paritarie o degli enti locali che siano
. (Clicca qui per firmare)

Maria Chiara Parola (mamma e cittadina italiana) con Felicita Fenaroli (mamma e cittadina italiana)