La scuola incontra il carcere

Mercoledì 18 marzo 2015, le classi quinte del nostro istituto incontreranno il dottor Orazio Sorrentini, direttore della casa circondariale di Busto Arsizio e il vice commissario di Polizia Penitenziaria Antonio Coviello, per il progetto educare alla legalità. L'iniziativa intende  promuovere un modello di "sicurezza sociale" basato sulla solidarietà, la prevenzione, la responsabilizzazione, attraverso lo scambio di esperienze, le testimonianze di persone che si occupano di questi temi e il confronto con i giovani.
Si vuole così mettere in atto interventi preventivi che possano migliorare le capacità dei giovani di esprimere se stessi, innalzare il loro livello di responsabilità personale, abituarli a una riflessione profonda sui rischi che comportano certi comportamenti, sulla facilità con cui da una piccola trasgressione si può "scivolare" nell'illegalità, su cosa significhi violare le leggi e subire la conseguente punizione, ma anche su quanto sia faticoso il ritorno alla vita libera, il reinserimento sociale. La conclusione del progetto prevede la visita degli alunni nel carcere di Busto Arsizio.

.