"Guardare oltre"

Venerdì 28 Febbraio, gli alunni di quarta di tutto l'Istituto parteciperanno al progetto "Guardare oltre" proposto dalle Associazioni che aderiscono alla Coordata di Arona che operano nel mondo della disabilità e del disagio. Il primo obiettivo che si pone il progetto è sicuramente la “diffusione di una cultura inclusiva”, che riesca a coinvolgere sia il mondo della disabilità e del disagio che quella dei pari ( normodotati). I giovani devono essere considerati soggetti di grande rilievo in questo cambiamento: la società futura dipende dalla loro capacità di modificare stereotipi e modi di porsi rispetto all’altro essere umano, indipendentemente dalle diverse provenienze o dalle diverse abilità. Vanno riconsiderate alcune idee preconcette: ad esempio quella del disabile visto con tristezza, pena, quasi un condannato a vita, con poco o nessun valore positivo in questo spazio socio-temporale. Si vuole tentare di aprire gli occhi alle giovani generazioni e mostrare loro che esiste un mondo che non vedono, che racconta storie bellissime, un mondo fatto di persone coraggiose e di abilità tutte diverse che arricchiscono la nostra società! In particolare le Associazioni che aderiscono alla Coordata di Arona vogliono stupirli con proiezioni che raggiungano l’obiettivo, in qualche caso anche in modo molto grottesco, di attrarre la loro attenzione sul problema trattato dal film "Si può fare" con Claudio Bisio, senza affogare la loro curiosità con nozioni sull’ handicap e diversità, ma sdrammatizzando e proponendo modi anchedivertenti per affiancarsi a questi nuovi compagni di viaggio. E in ultima istanza sarebbe davvero bello se qualche studente decidesse di dedicare al volontariato un po’ del suo tempo libero, per scoprire che alla fine lo scambio umano è paritario.