I nostri alunni protagonisti per un giorno

Oltre settanta Centri di incontro del Piemonte e della valle d’Aosta, per complessive , 1600 persone sono convenuti il 26 settembre ad Arona per il 35° raduno regionale. Una giornata di festa per gli anziani provenienti da tutte le province si sono dati appuntamento nella città del Sancarlone. In tanti al lavoro, c'erano anche tutti i nostri alunni di IV° e V° del nostro Istituto in veste di steward per i diversi gruppi.  I giardini pubblici i controviali e le passeggiate davanti ai negozi erano colme di persone con i foulard cromatici a distinzione delle varie sedi di appartenenza. Il corteo, banda dei Bersaglieri <Don Bosco>, gonfaloni e sindaci dei comuni o loro rappresentanti in testa, si è mosso dalla Fontana del Millennio, ha percorso un tratto di corso della Repubblica, via Marconi sino a piazza del Popolo. Gli organizzatori hanno allestito il palco e dove il vicario del Vescovo coadiuvato da altri sacerdoti, tra cui il neo parroco di Arona don Claudio Leonardi, ha celebrato la messa. La piazza si presentava con un colpo d’occhio d’eccezione. Tutte le persone sono state fatte sedere nello poltroncine predisposte già dalle sette del mattino dagli organizzatori. Il benvenuto è stato dato dal sindaco, Alberto Gusmeroli e dal presidente dei contri di incontro piemontesi. I ristoranti e le pizzerie della Città hanno ospitato per il pranzo i convenuti. Nel pomeriggio il programma ha previsto balli, sempre in piazza del Popolo, accompagnati da un’orchestra. Ad ogni gruppo cittadino è stato un omaggio in riconoscimento della partecipazione e ad ogni convenuto un ricordo. In serata il rientro alle varie sedi. L’evento promosso dai Servizi Sociali del Comune con la collaborazione del Centro di Incontro di Arona e in sinergia con le associazioni locali.