Madrid e Toledo

Imagen aérea de Puerta del Sol desde la posición de azotea de @sextanoticias #12mMad http://t.co/2RctIUCrDal 22 al 26 febbraio la classe 5°ITTCAT visiterà le città di Madrid e Toledo in Spagna. Madrid è la prima città della Spagna da quasi cinque secoli, da quando cioè un re schivo e risoluto decise di portare in un modesto borgo sulle rive del fiume Manzanares l'intera corte; da allora la città ha consolidato il suo ruolo fondamentale diventando negli anni centro politico e finanziario del paese nonché città europea tra le più vive dal punto di vista artistico e culturale. Situata nel cuore altipiano castigliano e della Spagna, Madrid è il punto di partenza di tutti i viaggi alla scoperta del paese, non solo per la presenza in Puerta del Sol del "kilometro zero" a partire dal quale si calcolano tutte le distanze ma anche perché comprende in sé suoni sapori e tradizioni di tutta la nazione. Segnaliamo le visite alla Porta del Sol, alla piazza Mayor e al Palazzo Reale, al museo del Prado, allo stadio Bernabeu, alla piazza di Castiglia e quartieri moderni, alla piazza Colon e ai musei delle cere e archeologico. La storia di Madrid nasce in tempi relativamente recenti e per mano di un emiro musulmano; corre l'anno 865 quando il moro Mohamed I decide di costruire nel sito dell'attuale capitale spagnola una fortezza, che avrà il nome di Magrit . La posizione strategica - sulla riva del fiume Manzanares e al centro della Meseta - rende la cittadina motivo di scontri frequenti tra Cristiani e Musulmani, fino all'arrivo di Alfonso IV di Castiglia all'inizio del Mille. Se il primo impulso alla crescita viene dato a Madrid da Isabella di Castiglia e Ferdinando d'Aragona, è però il rampollo degli Asburgo Filippo II a cambiare le sorti della città designandola capitale dell'Impero. Rimasta fino ad allora di dimensioni contenute, Madrid "esplode" e raggiunge il culmine culturale e politico con Filippo IV; è questa l'epoca del Barocco figurativo e del grande Maestro Diego Velazquez.  Con l'avvento dei Borboni e la salita al trono del filofrancese Carlo III la città cambia ancora faccia ed è arricchita da nuove meraviglie architettoniche; gli anni a cavallo del 1800 sono anche quelli della ribellione spagnola ai domini transalpini e della successiva crudele repressione napoleonica.  Se il diciannovesimo è un secolo instabile, il Novecento madrileno è addirittura tragico; i tre anni di Guerra Civile (1936 - 39) lasciano il segno anche nella capitale così come incupisce la città il dominio del generale Franco in carica fino al 1975.  L'avvento del giovane re Juan Carlos di Borbone ha portato invece una ventata di novità a Madrid; la città spagnola è diventata la capitale della "movida", centro museale di indiscusso valore e meta tra le più ricercate del turismo internazionale.
Toledo si trova nella Spagna centrale, nella parte nordoccidentale della Castiglia-La Mancia, è iscritta nell’elenco del Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. Ricordiamo la cattedrale di Santa Maria, la fortezza di Alcàzar, i musei Santa Cruz e El Greco e ponte de Alcantara.Toledo è un esempio della convivenza nel corso della storia di tre culture diverse ebraica, cristiana e musulmana. A Toledo sono particolarmente rinomati l’artigianato della ceramica e la festa religiosa del Corpus Christi, dichiarata d'Interesse Turistico Internazionale. In ambito gastronomico vanno segnalati gli stufati e le pietanze a base di selvaggina.