"Gli illeciti compiuti nel settore enogastronomico"

Giovedì 26 marzo 2015 l'Istituto Alberghiero ha organizzato un seminario dal titolo "Gli illeciti compiuti nel settore enogastronomico" invitando un docente d'eccezione: il Maggiore Michele Tamponi, Comandante dei N.A.S.(Nucleo Antisofisticazione e Sanità) di Torino, che sarà accompagnato dal Capitano Francesco Palazzo comandante della Compagnia Carabinieri di Arona. Tutti ricordano la contraffazione nel settore agroalimentare avvenuta nel nostro territorio nel 2009 e così riportata dai giornali dell'epoca:  "Nel corso dell'operazione denominata Amarone ter nel Comune di Fara Novarese, Provincia di Novara, l'Icqrf Torino, in collaborazione con il Corpo forestale dello Stato, ha provveduto a effettuare dei sequestri di materiale attestante una vasta falsificazione a danno di uno dei più pregiati vini italiani: l'Amarone della Val Policella Docg. Il vino veniva abilmente contraffatto mediante l'utilizzo di un ingente numero di etichette mendaci, e poi inviato ad una nota ditta danese di intermediazione per essere venduto ad una grande catena di distribuzione della Danimarca. Si presume che il volume di bottiglie contraffatte di Amarone e altri vini pregiati, negli ultimi 3 anni, dal 2007 al 2009, ammonti a circa 1.200.000 bottiglie, per un guadagno illecito di circa 2.500.000 euro."