Caritas Diocesana e terremoto nel Centro Italia

Abbiamo ricevuto questa lettera dal Direttore della Caritas di Novara sul terremoto che ha colpito il Centro Italia che pubblichiamo integralmente.
Carissimi,
siccome anche dalla nostra diocesi di Novara molti stanno chiamando per avere informazioni coordinate circa il terremoto, vi invio alcune indicazioni ricevute questa mattina da Caritas Italiana.La Caritas Italiana sta seguendo costantemente l’evolversi della situazione, prendendo fin dalle prime ore contatti con tutti i vescovi, direttori caritas e delegati regionali interessati dall’evento. Domani don Francesco Soddu, direttore di Caritas Italiana, recandosi nelle zone colpite, porterà personalmente la solidarietà di tutte le Caritas diocesane alle comunità locali, e raccoglierà le prime esigenze dei territori che vi saranno prontamente comunicate.
Operativamente, ribadiamo che:  
- Non sono previste raccolte di viveri, vestiario, suppellettili ecc. o altro materiale. Se le diocesi esprimeranno dei bisogni particolari, vi saranno comunicate tempestivamente.
- Relativamente alla disponibilità manifestata da numerosi volontari (singoli o organizzati) per recarsi nei territori colpiti, va fatto loro presente come in questo momento sarebbero di intralcio all’operato di coloro che stanno ancora lavorando alla ricerca dei dispersi e nel recupero delle vittime. Si consiglia comunque di acquisire tali disponibilità, per eventuali attività di accompagnamento a medio-lungo termine delle comunità.
- Infine, come da prassi e indicazioni operative della CEI, si raccomanda il sollecito invio a Caritas Italiana di tutte le offerte economiche raccolte dalle diocesi per questa emergenza, al fine di coordinare ed evitare sperequazioni.
Quindi, operativamente, ad oggi si raccolgono solo offerte che potete inviare a Caritas Italiana, secondo le indicazioni che trovate nei file in allegato, oppure  utilizzando attraverso versamenti alla nostra Caritas Diocesana di Novara, utilizzando i conti correnti alla BANCA POPOLARE DI NOVARA – Sede di Novara Iban: IT28 E050 3410 1000 0000 0009 788 oppure BANCA PROSSIMA Iban: IT37 T033 5901 6001 0000 0010 083), indicando Colletta terremoto centro Italia.
Informiamo inoltre che la Cei ha già stanziato 1.000.000 di euro e Caritas Italiana 100.000 euro per i primi interventi.
Domenica 18 settembre, a conclusione del Congresso Eucaristico a Genova, tutte le nostre comunità parrocchiali saranno invitate a partecipare alla colletta nazionale a favore dei terremotati. In quella stessa domenica nel pomeriggio, alle ore 16, avremo a Boca la presenza del card. Francesco Montenegro, presidente della Caritas Italiana e durante la Celebrazione Eucaristica raccoglieremo i fondi per questa immane tragedia che ancora una volta ha toccato la nostra Italia.
Vi invito a monitorare il sito (www.caritasitaliana.it) per avere ulteriori indicazioni anche attraverso la nostra Stampa Diocesana Novarese e il sito www.diocesinovara.it cercheremo continuamente di aggiornarvi.
Da parte nostra restiamo a disposizione e ci impegniamo ad informarvi su ulteriori sviluppi in questa prima fase dell’emergenza.
Grazie per la collaborazione.
Don Giorgio Borroni,
Direttore Caritas Diocesana Novarese